1. Home
  2. economia
  3. ELEZIONI, CONFARTIGIANATO: FORMAZIONE, OPERE ED OLIMPIADI
ELEZIONI, CONFARTIGIANATO: FORMAZIONE, OPERE ED OLIMPIADI

ELEZIONI, CONFARTIGIANATO: FORMAZIONE, OPERE ED OLIMPIADI

19
0

Lecco, 8 febbraio 2023 – In vista delle prossime elezioni regionali, Confartigianato Imprese Lecco ha incontrato i candidati alla carica di consigliere regionale per un confronto diretto sulle tematiche che più interessano le oltre 4.000 imprese rappresentate dall’Associazione.

“Abbiamo rivolto il nostro invito a tutte le segreterie dei partiti e ai comitati delle liste che nel fine settimana si sfideranno alle urne – spiega Daniele Riva, presidente Confartigianato Imprese Lecco – L’obiettivo è stato quello di instaurare un dialogo con gli aspiranti consiglieri per parlare in modo diretto, senza i vincoli delle classiche tribune elettorali. Lo stretto rapporto con i rappresentanti della politica contraddistingue da sempre il nostro modo di fare rappresentanza. Confartigianato, grazie alla sua organizzazione capillare e diffusa, è in grado di confrontarsi in modo diretto con il piccolo Comune fino alle sedi istituzionali nazionali ed europee. Le nostre istanze raggiungono  tutte le “stanze dei bottoni” e questo deve poter continuare anche con la prossima compagine che guiderà Regione Lombardia, qualunque colore abbia.  Attraverso un rapporto costante con chi rappresenterà il territorio Lecchese, vogliamo far valere la nostra voce e la voce dei nostri imprenditori al Pirellone”.

Confartigianato Imprese Lecco ha dato il proprio contributo nel predisporre un articolato documento con le priorità del mondo della micro e piccola impresa e dell’artigianato e le aspettative nei confronti di chi guiderà la Regione. Tale position paper si apre ponendo un focus sugli elementi imprescindibili di rapporto e confronto con Regione Lombardia per la creazione di un terreno fertile alla nascita e allo sviluppo delle imprese. Seguono le priorità e le proposte per la Lombardia del futuro, ciascuna corredata da istanze – chiare sintetiche – che in questi giorni sono state sottoposte ai candidati.

“Abbiamo svolto sette incontri con altrettanti esponenti politici cui hanno preso parte anche il segretario generale Matilde Petracca e il segretario generale aggiunto Vittorio Tonini – aggiunge Riva – Una scelta non scontata e certamente  impegnativa; sarebbe stato più facile organizzare un confronto unico con tutti i candidati, ma non avremmo avuto modo di parlarci in modo così franco. Un momento di ascolto reciproco avvenuto  nell’interesse dei nostri associati”.

Tra i temi portati all’attenzione dei candidati da parte di Confartigianato Imprese Lecco, elencati anche nel documento “Un’identità d’insieme, per andare lontano“.

“Abbiamo chiesto a tutti i candidati che, in caso di elezione, si rimbocchino le maniche per portare a casa alcune opere strutturali nevralgiche per le nostre imprese, come la Lecco-Bergamo, il potenziamento della SS36 e SS36dir, il prolungamento della Tangenziale Est e la realizzazione del 4° ponte a Lecco. Di tutti questi progetti si parla da tempo infinito: a noi non interessa di chi è la colpa. Alle nostre imprese interessa non mettere più la variabile “tempo perso in trasporti” come voce a bilancio. Nelle nostre PMI abbiamo tecnologie avanzate che ci permettono di competere nel mondo, poi apriamo i cancelli e ci scontriamo con un sistema viabilistico fermo al secolo scorso. Capiamo le difficoltà geografiche, ma da qualche parte dobbiamo mettere un punto e ripartire. Altro tema per noi fondamentale è la formazione: le nostre imprese non riescono più a trovare figure di nessun livello, non solo quelle più specializzate, da inserire in organico e far crescere. Se andiamo avanti di questo passo, tra una decina di anni molti imprenditori si troveranno senza mano d’opera e saranno costretti a chiudere. Bisogna lavorare seriamente e coralmente sull’orientamento. In questo noi siamo a completa disposizione per portare la nostra esperienza e collaborare con Istituzioni, scuole e famiglie.

Infine, abbiamo chiesto che le Olimpiadi 2026 non ci passino sopra la testa, facendo di Lecco un punto sulla carta geografica – tra l’altro un punto di ingorgo viabilistico stando a guardare l’oggi – che si attraversa per raggiungere la Valtellina: bisogna fare sistema per far sì che anche il nostro territorio sia attrattivo per chi transiterà da qui, intercettando opportunità di business per le imprese di qualunque settore”.

Hanno preso parte ai colloqui con il presidente Riva e i segretari di Confartigianato Imprese Lecco: Riccardo Fasoli (Letizia Moratti presidente), Gianmario Fragomeli (Partito Democratico), Flavio Nogara (Lega ), Mauro Piazza (Lega), Lorenzo Riva (Azione-Italia Viva), Donatella Scaravilli (Fratelli d’Italia), Giacomo Zamperini (Fratelli d’Italia).

(Visited 19 times, 1 visits today)
tags:

LEAVE YOUR COMMENT