1. Home
  2. news
  3. LECCO, BALNEABILI TUTTE LE SPIAGGE DELLA PROVINCIA
LECCO, BALNEABILI TUTTE LE SPIAGGE DELLA PROVINCIA

LECCO, BALNEABILI TUTTE LE SPIAGGE DELLA PROVINCIA

19
0

Lecco, 7 giugno 2024 – È possibile fare il bagno in tutte le spiagge della provincia. In base agli esiti analitici dei campionamenti effettuati il 3 e 4 giugno, Ats Brianza ha comunicato i seguenti giudizi:

COMUNEAREAIDONEITA’ ALLA BALNEAZIONE
Abbadia LarianaCampeggioBALNEABILE
Abbadia LarianaLido LarianoBALNEABILE
BellanoLido di PunciaBALNEABILE
BellanoSpiaggia di OroBALNEABILE
ColicoInganna-LC53BALNEABILE
ColicoLido di ColicoBALNEABILE
ColicoLaghetto di PionaBALNEABILE
DervioCampeggio EuropaBALNEABILE
DorioRiva del CantoneBALNEABILE
DorioRivettaBALNEABILE
LeccoLocalità PradelloBALNEABILE
LeccoCanottieriBALNEABILE
LeccoRivabellaBALNEABILE
LiernaRiva BiancaBALNEABILE
MalgrateSpiaggettaBALNEABILE
Mandello del LarioOlcio – LC 18BALNEABILE
Mandello del LarioCamping MandelloBALNEABILE
Mandello del LarioLido di MandelloBALNEABILE
Mandello del LarioCamping NautilusBALNEABILE
Oliveto LarioSpiaggia di OnnoBALNEABILE
Oliveto LarioVassenaBALNEABILE
Oliveto LarioFrazione LimontaBALNEABILE
PerledoRiva GittanaBALNEABILE

Inoltre, considerata l’estrema variabilità del fenomeno della fioritura di cianobatteri (c.d. alghe) in relazione alle condizioni climatiche ed atmosferiche, si ribadisce che in presenza di acque torbide, schiume o mucillaggini, o con colorazioni anomale è sconsigliato immergersi.

È comunque buona norma, a tutela della salute, adottare i seguenti comportamenti:

  • evitare di ingerire acqua durante il contatto con acque di balneazione;
  • fare la doccia appena usciti dall’acqua provvedendo ad asciugare completamente tutto il corpo, con particolare riguardo alla testa;
  • sostituire il costume dopo il bagno.

Si sottolinea che il contatto con acque contaminate da cianobatteri potrebbe provocare diversi effetti tra i quali: irritazione delle vie respiratorie e degli occhi (come riniti, asma, congiuntiviti, tosse) e/o disturbi gastrointestinali.

Infine, così come già accaduto negli anni precedenti a seguito di segnalazioni di dermatiti in alcune persone che hanno avuto contatto con le acque, è verosimile che tali inconvenienti siano determinati da riscontro occasionale di cercaria nelle acque interessate.  Pur non costituendo, le dermatiti in questione, un serio pericolo per la salute, si ritiene opportuno segnalare il fatto al fine di informare la popolazione, predisponendo una scheda informativa che si allega alla presente, contenente anche alcune indicazioni principali.

(Visited 19 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT