1. Home
  2. news
  3. LECCO 2 – MODENA 3 | FINISCE CON UNA SCONFITTA, IL LECCO SALUTA LA B
LECCO 2 – MODENA 3 | FINISCE CON UNA SCONFITTA, IL LECCO SALUTA LA B

LECCO 2 – MODENA 3 | FINISCE CON UNA SCONFITTA, IL LECCO SALUTA LA B

28
0

Lecco, 10 maggio 2024 – Il Lecco ha perso in casa contro il Modena, finisce 2 a 3 l’ultima partita di questo campionato di Serie B.

Il vocale del Patron Di Nunno arrivato al 75′:

MISTER MALGRATI COMMENTA L’ULTIMA SCONFITTA STAGIONALE

Inizio io, e chiarisco due o tre cose. A nome mio, e dei giocatori, chiediamo scusa ai tifosi per la stagione passata. Mi scuso io in primis e mi assumo la responsabilità degli errori. I tifosi non sanno alcune cose. Possono confrontarsi con noi sotto la curva, ma non possiamo avvicinarci troppo né toglierci maglie per indicazioni della Procura. Quando si vivono queste situazioni, non si dovrebbe buttare benzina sul fuoco. Avevo spiegato l’episodio della cena, con mogli e bambini, in centro Lecco. Non è stato giusto far passare il segnale che sia stata una festa. Si poteva gestire tutto in modo diverso, gli insulti li prendiamo noi. Parliamo di persone che lavorano, saremo scarsissimi, ma ci prendiamo le nostre responsabilità.

Ti ho visto sotto la curva, come per metterci la faccia per tutti.

Lo facevo da capitano e lo faccio anche da allenatore. Ho allontanato Tondi perché non è giusto che si prendesse gli insulti. Mi dà fastidio chi non mette la faccia e si fa da parte. Alcuni errori visti oggi in campo non si vedono nemmeno nelle categorie inferiori.

Cosa ne pensa dell’audio di Di Nunno?

Può dire quello che vuole. Anche lui si poteva gestire in modo diverso con i tifosi. La contestazione è giusta. Dobbiamo prendere gli insulti, che accetto. Non posso stare simpatico a tutti. Ma serve rispetto per il lavoro che si fa. I ragazzi sono mortificati.

Ha stupito la prestazione negativa del primo tempo.

Di solito distruggo gli spogliatoi, oggi non sapevo più cosa dire ai ragazzi. Sono invece contento per il secondo tempo, e per la prestazione di alcuni giocatori.

È disposto a rimanere a Lecco?

Devo prendermi due settimane. Oggi è arrivata la botta. Ho un contratto e non so cosa succederà, c’è da smaltire la tristezza e la rabbia e pensare con calma a quanto fatto e quanto si farà in futuro.

Siamo scarsi, cosa è cambiato nel girone di ritorno.

Si è rotto qualcosa. Abbiamo sbagliato tanto e non siamo riusciti a migliorare e a comunicare bene. Ora ci lecchiamo le ferite.

LA SODDISFAZIONE DI BISOLI

È finita in gloria?

Siamo noni, abbiamo una media playoff con partite difficilissime. Oggi ci meritavamo la vittoria.

Come commenta lo striscione dei tifosi?

Sono stati spettacolari a venire, hanno capito che li rispettiamo oggi. Un’ingenuità ha rimesso in piedi la partita.

Lei piaceva anche ai nostri dirigenti a gennaio… ha fatto bene a non venire?

Faccio fatica a trovare squadra, non sono un allenatore con il procuratore, mi piace lavorare sodo.

Il Lecco avrebbe potuto salvarsi?

La moralità fa la differenza, il Lecco ha calciatori importanti. La moralità è più importante delle qualità tecniche.

-D.Tag.

(Visited 28 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT