1. Home
  2. news
  3. VIA 80 POSTI AUTO DAL LUNGOLAGO, LECCO MERITA DI PIÙ: “TROVARE UNA SOLUZIONE PER I COMMERCIANTI”
VIA 80 POSTI AUTO DAL LUNGOLAGO, LECCO MERITA DI PIÙ: “TROVARE UNA SOLUZIONE PER I COMMERCIANTI”

VIA 80 POSTI AUTO DAL LUNGOLAGO, LECCO MERITA DI PIÙ: “TROVARE UNA SOLUZIONE PER I COMMERCIANTI”

164
0

Lecco, 2 marzo 2024 – Nella serata di martedì 27 febbraio il gruppo consiliare Lecco merita di più – Lecco ideale -con i consiglieri Emilio Minuzzo, Giuseppe Ciresa, Simone Brigatti, Lorella Cesana e Gianni Caravia- ha incontrato alcuni commercianti della zona della Malpensata: “Ci hanno contattati per rappresentare i loro timori in merito al progetto esecutivo di manutenzione del lungolago approvato dall’amministrazione comunale che prevede la eliminazione di 80 posti auto compresi quelli prospicienti ai negozi e alle palazzine residenziali.

La scelta dell’amministrazione è stata fatta senza considerare le tante attività commerciali già presenti sul lungolago per le quali gli attuali parcheggi presenti davanti ai loro negozi sono essenziali per lo svolgimento del lavoro.

I commercianti ora vedono la prosecuzione della loro attività minacciata da una scelta insensibile delle esigenze di chi da decenni lavora sul lungolago. Questa amministrazione nei fatti smentisce sempre se stessa: la condivisione con i commercianti ed i residenti di zona doveva essere una priorità per trovare una soluzione che potesse essere un compromesso accettabile per tutti. A cosa serve pubblicizzare un incontro di presentazione e di ascolto della cittadinanza se alla fine tutte le decisioni sono già prese?

I commercianti ci hanno spiegato di aver avanzato proposte per le quali sono disposti anche ad investire in prima persona, ma l’amministrazione non vuole prendere in considerazioni soluzioni diverse dalla propria. È questo il lungolago che vuole questa maggioranza? Vetrine vuote o abbassate?

Ci auguriamo sia ancora possibile trovare una soluzione in grado di contemperare le esigenze di tutti, perché è vero che Lecco deve crescere come città turistica, ma deve anche prendersi cura di chi tutti i giorni la vive senza peggiorare la qualità della sua vita. Sarà possibile un vero cambio di passo su questo tema?”

(Visited 164 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT