1. Home
  2. news
  3. BIONE PROGETTO PER SCUOLE “IO TIFO POSITIVO”
BIONE PROGETTO PER SCUOLE “IO TIFO POSITIVO”

BIONE PROGETTO PER SCUOLE “IO TIFO POSITIVO”

58
0

Lecco, 28 febbraio 2024 – “Io Tifo Positivo” è un progetto di Comunità Nuova che dal 2007 ad oggi ha raggiunto più di 35.000 studenti e le loro famiglie per riflettere insieme sullo “sport” e per sperimentare, “mettendosi in gioco”, quelli che sono i suoi valori distintivi.
Il percorso ideato e messo a punto in questi 15 anni, fonda i propri cardini nel “fare insieme”, nell’in-
contro tra ragazzi, genitori, educatori e insegnanti, nel protagonismo degli studenti durante grandi
eventi sportivi, nel confronto diretto con testimonials del mondo dello sport professionistico.
Il periodo che abbiamo passato in questi ultimi anni, essendo in una fase di post-pandemia, è stato
denso di cambiamenti soprattutto per bambini e ragazzi: il distanziamento fisico ha portato in molti
casi vissuti di forte isolamento, paura, noia; il tempo passato di fronte allo schermo in modo passivo
si è pericolosamente dilatato; la didattica online in molti casi ha privato i più piccoli di un confronto
significativo con adulti di riferimento al di fuori del proprio contesto familiare e con i propri pari.
La cornice all’interno della quale siamo ripartiti ad operare, con “Io Tifo Positivo”, è stata abbastanza
complessa ed articolata, ma possiamo affermare di aver colto l’occasione “negativa” della pandemia
come un’opportunità per migliorare ulteriormente il “format” e l’incisività del nostro lavoro.
Abbiamo infatti integrato sempre di più i mezzi tecnologici nel nostro intervento sfruttandone le po-
tenzialità come, ad esempio, per gli incontri con i genitori ed i testimonials oppure attraverso, talvolta,
l’utilizzo di una web radio come strumento di coinvolgimento ed altre specifiche attività organizzate
a distanza.
Il percorso fatto fino ad oggi ci ha spinti a “mettere a sistema” alcune delle esperienze più significative
vissute in questi anni dall’equipe educativa; siamo convinti che il nuovo format 3.0 abbia le caratte-
ristiche per essere il format del “futuro”, oltre che del “presente”, piuttosto che il format della limita-
zione e dell’emergenza.
Il progetto sul territorio di Lecco
Dopo il successo riscontrato la scorsa stagione scolastica con la partecipazione di 15 classi (suddivise
in quattro scuole) al progetto Io Tifo Positivo, grazie alla confermata disponibilità dell’Amministra-
zione Comunale, nelle scorse settimane sono state raccolte le nuove richieste di partecipazione al
progetto delle scuole del Comune di Lecco.
Le scuole che hanno fatto richiesta sono complessivamente cinque per un totale di n. 14 classi:
· Scuola secondaria A. Nava Lecco 2 classi
· I.C. A. Stoppani Lecco 3 – 6 classi
· Istituto Maria Ausiliatrice Lecco – 3 classi
· Scuola primaria paritaria Pietro Scola Lecco – 2 classi
. Scuola secondaria Amicare Ponchielli – 1 classe
L’intervento, così come realizzato lo scorso anno, si svilupperà in due fasi: una prima parte nel pe-
riodo novembre/dicembre 2023; una seconda parte nel periodo gennaio/maggio 2024.
Obiettivi del progetto 2023-24
➢ aumentare le occasioni di riflessione sui valori dello sport
➢ facilitare la collaborazione e il rispetto reciproco tra i membri del gruppo classe
➢ agevolare e le esperienze di relazione e di confronto tra pari attraverso il tema dello sport
➢ favorire piena partecipazione e protagonismo dei ragazzi e delle ragazze, stimolandone il pen-
siero critico;
➢ Valorizzare gli strumenti e le modalità di comunicazione e di espressione del web già cono-
sciuti dai ragazzi, trasformandoli in occasioni di scambio, gioco e confronto;
➢ Favorire la comprensione reciproca e la condivisione all’interno del nucleo familiare attra-
verso la partecipazione alle esperienze offerte dal progetto nell’ambito sportivo
Metodologia
Il modus operandi di Io Tifo Positivo 3.0 prende le basi solide dalla sua versione tradizionale e le
unisce alle innovazioni sperimentate con successo nelle ultime stagioni scolastiche.
Gli educatori, che in classe conducono gli incontri, sono focalizzati sull’ottenere il massimo coinvol-
gimento dei ragazzi e sull’innescare un processo di apprendimento significativo, mettendo lo studente
e la sua esperienza al centro della riflessione. Con il supporto di attivazioni, giochi di ruolo e video
stimolo, gli educatori affrontano diversi nuclei tematici: il gioco di squadra, l’importanza del gruppo
e la responsabilità individuale, lo sport per tutti, la lotta alle discriminazioni, il contrasto agli stereotipi
e ai pregiudizi.
Io Tifo Positivo 3.0 trasferisce questa metodologia, anche nei rari incontri confermati con modalità
a distanza nel nuovo format, riadattandola in modo da risultare efficace e incisiva anche online. In-
sieme al corpo docenti verrà concordata la piattaforma da utilizzare per gli incontri da remoto.
Vengono inoltre confermati sia il coinvolgimento dei familiari/genitori, quali parte attiva e in dialogo
con i propri figli, sia l’attivazione attraverso laboratori per un apprendimento cooperativo. Verranno
realizzati prodotti tangibili da valorizzare durante alcune tappe del percorso.
Alcuni esempi di attivazione sono: la costruzione di una storia collettiva, la progettazione di un gioco-
sport paralimpico/adattato, la realizzazione di uno striscione, ecc…).
In conclusione, oltre all’accurata costante “manutenzione” del format, da parte dell’equipe educativa
del progetto, con il continuo aggiornamento degli strumenti da portare in classe, la novità più signi-
ficativa per la nuova stagione 2023-24 è senza dubbio la volontà di rendere più “attiva” la parte ini-
ziale del percorso, propedeutica alla parte dedicata agli eventi.
Stiamo parlando dei primi step, in cui vengono trattati in classe quelli che sono i capi saldi su cui si
basa lo sport, i suoi fondamentali e declamati “valori”.
All’interno dei primi due incontri da due ore, in ogni singola classe coinvolta, proveremo ad utilizzare
la palestra (o uno spazio alternativo messo a disposizione della scuola) per brevi momenti di attività
fisica che permettano di sperimentare e in seguito riflettere su dinamiche e contenuti. Cercheremo
quindi di dare ancor più dinamicità alla parte iniziale improntata sul “confronto” e sulla “cono-
scenza”.
Struttura
Il format è strutturato, ma permette di mantenere una certa flessibilità e può adattarsi alle esigenze
delle diverse classi e delle insegnanti, per fare in modo che risulti il più incisivo possibile.
Il format in breve
➢ Incontro insegnanti: una volta che la scuola ha aderito al progetto, gli educatori di riferi-
mento per quelle determinate classi organizzeranno un incontro con le insegnanti per spie-
gare più nel dettaglio il percorso e concordare con loro obiettivi specifici, bisogni particolari e
approfondimenti desiderati per le singole classi.
➢ 1^ incontro da 2h con due educatori (con la possibilità di 1h in aula e 1h in pale-
stra): in questo primo incontro ci sarà un momento iniziale di presentazione del progetto,
degli educatori e dei ragazzi stessi e poi si tratterà, in maniera attiva, il tema del gioco di squa-
dra, dell’importanza dello stare insieme e della collaborazione.
➢ 2^ incontro da 2h (con la possibilità di 1h in aula e 1h in palestra): nel secondo
incontro verranno proposte al gruppo classe delle attivazioni nelle quali si tratteranno temi
importanti come, ad esempio, l’inclusione, il rispetto, la discriminazione.
Questo incontro è inoltre finalizzato ad avviare i laboratori creativi che porteranno alla crea-
zione di un “prodotto” (striscioni, bandiere, ecc..) che verrà successivamente valorizzato uti-
lizzandolo nella parte degli eventi. Inoltre ci sarà un momento per decidere insieme ai ragazzi
e alle ragazze delle domande da porre sia all’altro gruppo sia al testimonial che incontreranno
successivamente.
➢ Incontro genitori/testimonial: terminato il secondo step “in classe” è previsto un incon-
tro, “a distanza” in un orario pomeridiano/serale con i genitori. A loro verrà presentato il pro-
getto e raccontato, dagli educatori, ciò che sta emergendo dall’incontro con i loro figli relati-
vamente ai temi trattati dal progetto. L’intervento con i genitori sarà, inoltre, l’occasione per
un momento di riflessione comune sul loro ruolo all’interno del contesto sportivo.
In quest’ottica si inserisce anche il coinvolgimento di un testimonial del mondo sportivo (an-
che da quello paralimpico) che, attraverso la sua testimonianza, favorirà la trasmissione dei
valori sportivi ai genitori collegati.
In questa fase, seppur fuori dal momento scolastico, sarà molto importante anche la presenza
degli insegnanti.
➢ Laboratorio artistico: gli insegnanti saranno coinvolti nell’accompagnare gli studenti alla
realizzazione di un prodotto artistico che possa esprimere i valori dello sport
➢ Evento gioco-tifo: consiste in una mattinata di “gioco” e di “tifo” fra tutte le classi parteci-
panti al progetto con l’invito aperto anche ai genitori che vogliono assistere (se la struttura lo
consente). I ragazzi e le ragazze saranno chiamati a mettere “in pratica” i valori sportivi all’in-
terno di un mini-torneo attraverso delle prove di collaborazione del gruppo classe.
Questo momento di “alta partecipazione” assume i connotati di una grande festa da vivere
insieme.
➢ Evento partita
I ragazzi/e, accompagnati da genitori (e familiari), partecipano, sempre da protagonisti posi-
tivi, ad un grande evento sportivo allo stadio o al palazzetto, vivendo un tifo appassionato e
corretto presso le le strutture dei nostri importanti partner sportivi: Inter, Olimpia Milano,
Monza Calcio, Briantea 84, ecc…
Una particolare attenzione verrà data anche alle società sportive professionistiche locali con
la possibilità di organizzare eventi partita nello stesso territorio di Lecco.
Tra gli eventi partita sono previste anche competizioni di sport “paralimpico” di altissimo li-
vello.
➢ Valutazione finale: a fine percorso è previsto un incontro di verifica con i ragazzi ai quali
verrà somministrato un questionario di valutazione e verranno raccolti dei feedback rispetto
a tutto il progetto. Con le insegnanti è previsto poi un incontro finale per condividere punti di
forza e punti critici ed eventuali consigli.
Report della prima fase di intervento – novembre/dicembre 2023
Gli interventi del progetto Io Tifo Positivo per l’anno scolastico 2023/2024 nel comune di Lecco sono
stato avviati durante i mesi di novembre e dicembre in due dei quattro istituti partecipanti : IC LECCO
1 (plesso Nava, scuola media) e Istituto Pietro Scola (primaria).
Sono stati effettuati gli incontri teorici e pratici all’interno delle classi 1°A e 1°B della scuola Nava e
delle classi 5°A e 5°B della scuola Pietro Scola. Durante gli incontri, attraverso il confronto con gli
operatori, visioni di video a tema e attivazioni corporee in classe e in palestra/cortile sono state af-
frontate tematiche quali il fair play, il rispetto verso gli altri, la collaborazione e l’inclusione all’interno
del gruppo classe.
Questi incontri preparatori hanno lo scopo di accompagnare le classi agli eventi sportivi ai quali par-
teciperanno durante i mesi invernali e primaverili del 2024. Nelle prossime settimane verranno atti-
vati gli interventi nelle scuole medie Istituto Maria Ausiliatrice (media), nel plesso Ponchielli (media)
dell’IC Lecco 1 e nel plesso Stoppani (media) dell’IC Lecco 3 .

(Visited 58 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT