1. Home
  2. news
  3. LECCO 0 – COMO 3 | IL LECCO NON C’È: DISFATTA AL RIGAMONTI-CEPPI
LECCO 0 – COMO 3 | IL LECCO NON C’È: DISFATTA AL RIGAMONTI-CEPPI

LECCO 0 – COMO 3 | IL LECCO NON C’È: DISFATTA AL RIGAMONTI-CEPPI

99
0

Lecco, 27 febbraio 2024 – È disfatta nel derby. Il Lecco prende gol al 3′ e cade 0 a 3 al Rigamonti-Ceppi. Il Como conquista i tre punti grazie ai gol di Goldaniga, Bellemo e Abildgaard.

L’INTERVISTA POST-PARTITA DI MISTER ALFREDO AGLIETTI

Ci aspettavamo un Lecco diverso, cosa è successo?

Non è accettabile prendere gol al 2′ in casa. La prestazione è figlia di queste situazioni, il Como è superiore nel palleggio ma tutti i gol nascono da una palla inattiva o una respinta. Ora marchiamo a uomo ma c’è unpo’ di paura su tutti i calci piazzati. Forse stasera era tanta la voglia di fare la partita e il gol ci ha steso subito.

Cosa succede sui calci piazzati?

Prima prendevamo gol a zona, oggi abbiamo preso gol giocando a uomo.

Saracco non sembra dare sicurezza.

Né Melgrati né Saracco sembrano essere sereni, ma non credo che i portieri siano la causa di questi risultati.

C’era tanta differenza in mezzo al campo.

Se Verdi prende quanto tutta la nostra squadra c’è un motivo. Avrei voluto giocare un’altra partita, ma ci prendiamo i fischi e io mi prendo le mie responsabilità.

Si aspettava di avere qualche problema in meno da risolvere e qualche risposta in più dai singoli?

Mi aspettavo questa situazione. La squadra lavora bene e ringrazio i ragazzi per quello che fanno. Chiaramente ci manca qualcosa.

Ha detto che “la squadra non ha gli attributi”?

No, ho detto che ci sono situazioni in cui dobbiamo fare di più. Non voglio tirare la croce addosso alla squadra.

Cosa dici alla piazza che si aspettava una squadra che vincesse tutte le seconde palle come a Terni?

Chiediamo scusa, tutti ci aspettavamo una partita diversa.

Si aspettava una reazione dopo il primo gol?

Mi aspettavo una reazione nervosa, ma quando abbiamo alzato i ritmi abbiamo trovato una squadra che ci ha palleggiato in faccia.

Alcuni giocatori, come Ionita, le stanno dando davvero poco, rispetto ad altri, come Degli Innocenti.

Questa è una sua analisi. Degli Innocenti e i centrocampisti devono ruotare per essere sempre disponibili.

Oltre alla differenza di qualità tra Como e Lecco, c’è stata una compattezza diversa. C’è una differenza nello stare in campo delle due squadre?

Sì, soprattutto nel primo tempo. Loro erano molto aggressivi, soprattutto in mezzo al campo. Per questo non eravamo compatti.

LA SODDISFAZIONE DELL’ALLENATORE AD INTERIM DEL COMO, OSIAN ROBERTS

È stata una vittoria da grande squadra in una partita insidiosa. Quanto conta?

Ci aspettavamo una partita difficile, e a tratti lo è stata. La cosa importante era avere la mentalità giusta. A volte non è semplice avere questa mentalità con l’ultima squadra della classifica. Tanti giocatori hanno contribuito alla squadra e tutto questo non è scontato.

Come sta Cutrone?

Patrick si è allenato con noi e sta procedendo bene. Potrebbe essere a disposizione per la prossima.

Ciò che ha stupito di più è la grande organizzazione tattica, anche per come avete limitato Novakovich.

Abbiamo molto rispetto per Novakovich, un grande attaccante. Era importante difendere così bene. Il Lecco può creare problemi se non hai disciplina, ma questa sera l’abbiamo avuta.

Cosa le è piaciuto di più del Como?

Il fatto che i tre gol sono arrivati da un difensore e due centrocampisti. È importante condividere i gol. I quattro dietro fanno sempre giocare bene i quattro davanti, ma a volte non si prendono il giusto merito.

Alla luce di questo momento, salgono le possibilità di essere promossi direttamente in Serie A?

So solo che abbiamo vinto 3 a 0 oggi e che domenica giocheremo con il Venezia.

Non c’è stata partita con il Lecco, non c’è stato il Lecco. Se l’aspettava?

Preferisco dare meriti per come i miei giocatori hanno gestito la partita con e senza palla.

-D.Tag.

(Visited 99 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT