1. Home
  2. arte e cultura
  3. IL FESTIVAL SUONI MOBILI FA TAPPA IN BRIANZA
IL FESTIVAL SUONI MOBILI FA TAPPA IN BRIANZA

IL FESTIVAL SUONI MOBILI FA TAPPA IN BRIANZA

96
0

Monticello Brianza, 2 luglio 2023 – La nuova stagione di “Suoni Mobili”, il festival musicale organizzato da Musicamorfosi e promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi, quest’anno brilla per la durata-record (fino al 15 agosto), la presenza sempre più diversificata sui territori (oltre alle tradizionali province di Monza e Lecco, la XIV edizione si concentra in modo significativo a Milano e sulla sponda comasca del Lario) e un cartellone ricchissimo tra jazz italiano, internazionale e “spirituale”, canzone d’autore, sonorità mediorientali e musiche provenienti dai Caraibi all’Estremo Oriente.

Ecco una miniguida con gli appuntamenti in programma la prossima settimana, da lunedì 3 a domenica 9 luglio. A Cinisello Balsamo (Mi), presso La Bellezza Social Club (ore 21.30, ingresso libero con libera donazione), lunedì 3 sarà di scena il trio internazionale del pianista e compositore jazz Michele Fazio, con la giapponese Aska Maret Kaneko (voce e violino) e l’argentino Carlos “el tero” Buschini (basso acustico). Fazio presenterà “Infinity”, il suo nuovissimo album pubblicato da Abeat Records in collaborazione con Puglia Sounds, nel quale si fondono le culture musicali di tre continenti. Pianista e compositore dallo straordinario tocco melodico, Fazio è noto anche per le collaborazioni con il regista Sergio Rubini, per il quale ha firmato le colonne sonore di diversi film.

Martedì 4 luglio (doppio set alle ore 19.30 e 21.30, ingresso libero), “Suoni Mobili” farà tappa alla Cascina Cuccagna di Milano, dove si esibiranno gli argentini Paola Fernandez Dell’Erba (voce e bombo) e Hernàn Fassa (pianoforte) con lo spettacolo “Piazzolla loves Gershwin”. I due musicisti propongono un repertorio che trova i punti in comune tra Piazzolla e Gershwin, che come pochi altri hanno raccontato la bellezza e la profondità delle due città eterne: Buenos Aires e New York. Tango e jazz verranno interpretati con sobrietà e libertà in un concerto che mira diritto al cuore, condito con aneddoti sui due celebri compositori e alcune curiosità su questi generi musicali. Lo stesso giorno, a Villa Gernetto, a Lesmo (Mb), ospiterà l’Alkemia Quartet con il progetto “Italian Dna”: Marcello De Francesco (violino), Pantaleo Gadaleta (violino), Alfonso Mastrapasqua (viola) e Giovanni Astorino (violoncello) accompagneranno il pubblico in un vero e proprio viaggio tra i diversi generi musicali che hanno caratterizzato il ‘900, con un’attenzione particolare agli artisti di origini italiane, tra cui Joe Venuti, Stéphane Grappelli e Chick Corea, ma non solo (inizio live ore 21.30, prenotazione obbligatoria).

Ci si sposterà a Usmate Velate (Mb) mercoledì 5 luglio per un evento in cui la musica si mescola all’arte con il concerto dell’arpista svizzera Esther Sévérac, compositrice capace di creare suoni inaspettati tra folk, classica, contemporanea e improvvisazione, e la visita alla Cappella San Felice nel cimitero della località brianzola. La Cappella è un gioiello che custodisce tre preziose sculture dell’artista ticinese Vincenzo Vela (1820-1891), mirabili esempi delle forme artistiche assunte dalla rappresentazione del cordoglio nell’Ottocento (dalle ore 19.30 alle 21.30; prenotazione obbligatoria).

Giovedì 6 luglio Esther Sévérac sarà protagonista di un concerto a Milano, nel giardino della Fondazione Asilo Mariuccia (via Jommelli 18, ore 18.30) e, con l’aiuto di effetti analogici e digitali, supererà il cliché del suono angelico del suo strumento, spingendolo oltre i confini stilistici.

La cantante Paola Fernandez Dell’Erba e Hernàn Fassa (organo) porteranno la magia del tango giovedì 6 luglio, alle ore 21.30, anche nella Chiesa della Beata Vergine di Cesano Maderno (Mb), mentre il giorno successivo, venerdì 7 luglio, sempre alle 21.30, a Casatenovo (Lc), sul sagrato della chiesa di S. Gaetano si potrà ascoltare il travolgente Swing italiano e americano degli anni Trenta e Quaranta con la Famiglia Canterina, ovvero Anita Camarella (voce) e Davide Facchini (chitarra), musicisti che da oltre vent’anni si esibiscono in prestigiosi festival e rassegne internazionali.

Sabato 8 luglio, Villa Brivio, a Nova Milanese (Mb), sarà il palcoscenico di “The Great Jazz Gig In The Sky” con Boris Savoldelli (voce ed elettronica), Massimiliano Milesi (sax) e Pietro Gozzini (contrabbasso), rilettura in chiave jazz/progressive di “The Dark Side of the Moon” dei Pink Floyd, uno dei dischi più belli e coinvolgenti nella storia della musica, uscito mezzo secolo fa.

Infine, domenica 9 luglio sono previsti tre appuntamenti: si comincia alle ore 11 alla Reggia di Monza, nella Cappella Reale, con il polistrumentista curdo Ashti Abdo e il suo “Kurdish Blues”, viaggio nelle tradizioni musicali dei Paesi del Medio Oriente; si prosegue alle ore 18 a Cassago Brianza (Lc) con il doppio omaggio a Bob Dylan da parte di Ilaria Pastore (voce e chitarra) e del trio jazz Mopoke (composto da Michele Bonifati alla chitarra elettrica, Giacomo Papetti al basso elettrico e Filippo Sala alla batteria); infine, a Barzanò (Lc), dalle 19.30 in poi, presso la splendida Canonica di San Salvatore, è in programma un concerto di “jazz medioevale”, suoni antichi e al tempo estremamente moderni, con Catalina Vicens, musicista di origine cilena, all’organo organo portativo medioevale e il talentuoso Massimiliano Milesi al sax.

Qui il calendario completo: suonimobili.it

(Visited 96 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT