1. Home
  2. news
  3. L’EUROPA E L’ECONOMIA: IL CONVEGNO DI AZIONE LECCO
L’EUROPA E L’ECONOMIA: IL CONVEGNO DI AZIONE LECCO

L’EUROPA E L’ECONOMIA: IL CONVEGNO DI AZIONE LECCO

70
0

Imbersago, 3 luglio 2023 – Caterina Avanza ospite a Imbersago per Azione Lecco. Il comunicato stampa della sezione lecchese del partito:

“Stimolante e molto partecipato l’incontro organizzato da Azione Lecco a Imbersago sulla Politica nella dimensione dell’Unione europea, con Caterina Avanza, consigliera politica al parlamento europeo per il gruppo Renew Europe.
Tanti i temi al centro della discussione: funzionamento delle istituzioni europee e limiti dell’attuale sistema di governance, assetto dell’attuale maggioranza del parlamento europeo e possibili scenari futuri, effetti del libero mercato sul nostro paese, politiche industriali ed estere. 
L’esperta, già consulente di Emmanuel Macron, ha ricordato come le politiche europee abbiano ricadute particolarmente pregnanti sulla vita dei cittadini e sulle decisioni degli Stati, eppure la politica italiana mostra scarsissimo interesse per la questione, utilizzando le elezioni europee, con il sistema proporzionale, come mera occasione per contare il proprio sostegno elettorale. 
L’incontro pubblico, che ha coinvolto anche la Gioventù Federalista Europea di Lecco, con la presenza del segretario Filippo Bagnara, che ha espresso gli obiettivi federalisti della propria organizzazione, è stato moderato da Eleonora Lavelli, segretario provinciale di Azione. 
Nel dibattito sono intervenuti anche Mariela Magallanes, già deputata del Venezuela che ha parlato del rapporto tra il proprio paese e l’Unione Europea, Mauro Artusi, sindaco di Primaluna, che ha rilevato come l’attuale sistema del consenso unanime sia un limite all’operato dell’Unione Europea, e Giovanni Ghislandi, consigliere provinciale dei Civici, che ha puntato l’attenzione sulla capacità dei Sindaci, anche dei piccoli comuni, di spendere le risorse del PNRR, cosa che non sempre sono in grado di fare le grandi stazioni appaltanti e le regioni, come mostrano i dati. 
A quest’ultimo proposito, il rischio – ha ricordato Caterina Avanza – è quello di sprecare un’occasione unica per investire concretamente nel nostro Paese, che non si ripeterà in futuro, dove l’austerity potrebbe tornare ad essere la linea predominante in Europa. 
“Il futuro dell’Unione Europea non può essere affrontato con tiepidezza. Occorre, invece, interrogarci e stimolare l’interesse e la partecipazione dei cittadini non solo in occasione dei momenti elettorali, ma durante tutto l’anno: solo informandoci possiamo esprimere un voto pienamente libero e consapevole degli interessi in gioco e dell’impatto della scelta espressa sulle nostre vite”, ha concluso Eleonora Lavelli, cogliendo l’occasione per ricordare le battaglie che Azione sta portando avanti, a partire dalla petizione sull’energia nucleare e alle proposte sul salario minimo

(Visited 70 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT