1. Home
  2. arte e cultura
  3. TORNA TONI MOLESTI A OLGINATE
TORNA TONI MOLESTI A OLGINATE

TORNA TONI MOLESTI A OLGINATE

170
0

Olginate, 26 giugno 2023 – I giorni 29-30 giugno e 1-2 luglio il parco di Villa Sirtori di Olginate ospiterà uno degli evergreen dell’estate lecchese: il festival musicale Toni Molesti.

Il festival, arrivato alla sua diciassettesima edizione, prosegue nella sua attività ultraventennale. Nato grazie alle attività e all’impegno del compianto C.A.G. “il Parchetto” di Villa Gomes, Toni Molesti è un’iniziativa proposta dall’Associazione di promozione sociale Risuono a partire dall’anno della sua fondazione, il 2008.

L’edizione 2023, sembra sotto l’egida del patrocinio del Comune di Olginate, vedrà alcune novità e il ritorno ad alcune attività storiche che caratterizzano l’associazione. Inoltre, Toni Molesti rappresenta anche un momento di collaborazione e radicamento con le realtà associative del territorio. Da una parte il consolidamento delle relazioni con alcune realtà del territorio prossime a Risuono relativamente alle finalità culturali e sociali ovvero, l’Associazione Dinamo Culturale e l’Associazione Spazio Condiviso. Dall’altra, la collaborazione con associazioni specifiche del territorio olginatese quali la Pro Loco di Olginate e Onda Radio.

Il festival è supportato dal Fondo di Sostegno alle Arti dal Vivo promosso dalla Fondazione Comunitaria Lecchese, dai Comuni soci di Lario Reti Holding e da Acinque.

Anche quest’anno la manifestazione si svolgerà nella stupenda cornice del parco di Villa Sirtori, sede della biblioteca civica, a fianco della passeggiata del lungolago di Olginate.

Novità della 17^ edizione sarà l’aggiunta di un ulteriore giorno di festival. La quattro giorni prenderà piede il giovedì 29 giugno alle ore 21.30 con un’anteprima della rassegna di cinema animato FANTASMAGORIE (13-16 luglio 2023 / 6^ edizione) creata dall’Associazione Dinamo Culturale. La serata offre la sonorizzazione live del film “The Lodger” (1927, di A.Hitchcock) a cura di Adele Altro (nota anche come Any Others) e del Progetto Soundtracks del Centro Musica di Modena del Comune omonimo (qui l’evento: https://fb.me/e/7IgX973oo).

Venerdì 30 giugno dalle 21.00 saranno i milanesi Deaf Lingo, realtà emergente della scena underground italiana, a inaugurare il palco col primo live. Headliner della serata saranno gli A/lpaca, promessa mantovana del garage punk italiano che ormai si muove su contesti internazionali.

Sabato 1 luglio vedrà invece il ritorno di un classico di Toni Molesti: il pomeriggio dalle 16:00 verrà dato spazio a band emergenti del territorio.

Il programma serale, sempre dalle 21.00 vedrà ancora un artista lecchese ad aprire le danze: Medale, il distorto progetto solista di Pietro Magnani. Seguiranno i milanesi Black Woytjla con il loro ipnotico heavy-funk-jazz tra basso, tromba e batteria. A concludere la serata spazio, infine, a una band internazionale che torna con piacere a Lecco: da Israele i Rimojeki!

Inimitabile duo space rock, i Rimojeki, con i loro visual psichedelici, faranno viaggiare il pubblico ai limite dello spazio e dell’immaginazione. Stacanovisti dei palchi, i Rimojeki calcano ormai da anni tutta Europa con tour infiniti da far invidia ai grandi della musica leggera. Un’occasione da non perdere per vedere una band tostissima e inusuale.

Domenica 3 a partire dalle ore 15:00 il parco di Villa Sirtori sarà teatro di attività rivolte ai più piccoli. In collaborazione con Associazione Arci Spazio Condiviso, il laboratorio di AriTmica rappresenterà un momento in cui sperimentare l’attività percussiva esplorando il corpo come strumento, soffermandosi sulla sua proprietà di creare suoni e sul meccanismo di ascolto di sé e degli altri. Il laboratorio è aperto a tutti. L’attività si può svolgere in autonomia per i bambini dai 6 anni in su mentre al di sotto dei 6 anni è necessaria la presenza di un genitore.

A concludere Toni Molesti 2023, dalle ore 19:00 seguiranno due esibizioni concilianti con il clima domenicale: gli Apnea, nuova band funky rock strumentale dalla Brianza profonda, e gli PSOAS, trio modern jazz milanese.

(Visited 170 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT