1. Home
  2. news
  3. UN NUOVO MAXI DEPURATORE NELLA CAVA MOSSINI
UN NUOVO MAXI DEPURATORE NELLA CAVA MOSSINI

UN NUOVO MAXI DEPURATORE NELLA CAVA MOSSINI

76
0

Galbiate, 12 maggio 2023 – Lario Reti Holding ha commissionato uno studio di prefattibilità per l’individuazione del sito in cui realizzare un impianto di depurazione delle acque reflue da 180.000 abitanti, equivalenti al servizio dell’intera zona centrale della provincia. Il Consiglio di amministrazione dell’Ufficio d’ambito di Lecco, Azienda speciale della Provincia di Lecco, supportato dai rappresentanti dei Comuni, in particolare Galbiate, Malgrate, Pescate e Lecco, e dei Parchi Adda Nord e Monte Barro, condivide la proposta di procedere con lo sviluppo del progetto di fattibilità tecnica ed economica e dell’ipotesi localizzativa del nuovo impianto nell’area della Cava Mossini a Galbiate.

L’obiettivo era quello superare l’eccessiva frammentazione degli impianti. Un nuovo importante schema depurativo è subordinato, infatti, all’eventuale ricollocazione del depuratore di Lecco in una nuova area, che ne consenta l’ampliamento e quindi ne migliori la funzionalità a presidio sovracomunale. Il piano di razionalizzazione ha sviluppato alcune ipotesi in funzione delle aree disponibili e delle innovazioni adottate: una nuova tecnologia e una superficie di circa due ettari consentirebbe la dismissione dei depuratori di Mandello, Ballabio e Barzio, mentre un’area di doppia estensione permetterebbe di
dismettere anche il depuratore di Valmadrera.

La linea comune degli Amministratori locali verso questo sito è motivata dalla possibile sinergia dell’intervento di miglioramento del sistema di depurazione con la messa in sicurezza e la qualificazione
paesaggistica di cava Mossini, storici obiettivi del territorio.

Al termine delle verifiche tecniche e amministrative, gli Enti promotori ne condivideranno i risultati con le comunità locali. L’ipotesi prevede anche la realizzazione di un’area verde antistante l’impianto, destinata parzialmente a parcheggio, che possa semplificare l’accesso ai sentieri del Monte Barro e alla città di Lecco.

(Visited 76 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT