1. Home
  2. montagna
  3. 800MILA EURO DA REGIONE PERLE FUNIVIE DI PIAN DELLE BETULLE E ARTAVAGGIO
800MILA EURO DA REGIONE PERLE FUNIVIE DI PIAN DELLE BETULLE E ARTAVAGGIO

800MILA EURO DA REGIONE PERLE FUNIVIE DI PIAN DELLE BETULLE E ARTAVAGGIO

88
0

Lecco, 7 maggio 2023 – Dopo che la funivia dei Piani d’Erna è stata finanziata con 1,4 milioni di euro, Regione Lombardia assegna altri 841 mila euro per gli impianti a fune del territorio: 318.420 euro saranno destinati alla revisione ed ammodernamento dell’impianto “Margno – Pian delle Betulle” e 523.480 euro alla manutenzione straordinaria della funivia di “Moggio – Artavaggio”. I lavori, prevedono la sostituzione delle pulegge della fune di soccorso e la sostituzione della fune traente oltre che il rifacimento delle teste fuse della fune zavorra, migliorie necessarie per garantire la prosecuzione dell’esercizio dell’impianto in totale sicurezza.

Sull’argomento è intervenuto il Consigliere Regionale lecchese Giacomo Zamperini, Presidente della Commissione Montagna: “Ancora una volta, Regione Lombardia ha dimostrato di voler sostenere nel concreto la provincia di Lecco, finanziando questi interventi che permetteranno di fruire del servizio di trasporto su fune in totale sicurezza. Bisogna sostenere le montagne lecchesi e l’indotto turistico che si genera valorizzando il nostro meraviglioso territorio, così che possano continuare ad offrire ai visitatori esperienze di vita naturali e autentiche, come lo spirito di accoglienza delle persone che le abitano e le vivono.”

“Con l’Assessore Regionale ai Trasporti, Franco Lucente, che colgo l’occasione per ringraziare, vorremmo impostare un piano di lavoro condiviso, concentrando gli sforzi sulle prospettive prioritarie per noi, riprendendo un lavoro sinergico che porti finalmente alla regionalizzazione del servizio di navigazione sul Lago di Como, come peraltro già avviene per gli altri laghi lombardi. Inoltre, è necessario implementare il trasporto ferroviario sulla linea Milano-Tirano, tratta strategica di fondamentale importanza per il nostro territorio, soprattutto in previsione dei giochi olimpici invernali “Milano – Cortina 2026”, con l’obiettivo di migliorare il servizio e renderlo capace di soddisfare gli standard qualitativi di un evento di tale portata e prestigio.”

“Occorre che il servizio – ha continuato Zamperini – sia più efficiente, equilibrato ed organizzato, così che Regione Lombardia possa supportare e sostenere ancora di più i numerosi pendolari e turisti che scelgono di utilizzare il treno per spostarsi ed andare a lavorare o studiare. Bisognerebbe, per esempio, aumentare le corse negli orari di punta del mattino e del tardo pomeriggio, in cui i treni vengono maggiormente utilizzati, e diminuirle quando c’è una minore fruizione. Tengo molto a ringraziare anche l’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale di Lecco-Como-Varese, in particolare la rappresentante lecchese Marisa Fondra, per il concreto apporto dato alla realizzazione di queste misure e per lo sforzo che quotidianamente mettono in campo nel trovare soluzioni concrete volte a migliorare il servizio di TPL nella nostra provincia.”

(Visited 88 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT