1. Home
  2. news
  3. CAMPSIRAGO LUOGO D’ARTE: LE PROSSIME INIZIATIVE
CAMPSIRAGO LUOGO D’ARTE: LE PROSSIME INIZIATIVE

CAMPSIRAGO LUOGO D’ARTE: LE PROSSIME INIZIATIVE

82
0

Lecco, 3 maggio 2023 – Sabato 6 e domenica 7 maggio prosegue la rassegna Campsirago Luogo d’Arte organizzata da Campsirago Residenza con spettacoli per adulti e bambini e due diversi laboratori teatrali.

Per i bambini e le bambine in scena sabato e domenica lo spettacolo pluripremiato Più veloce di un ragliodella compagnia sarda cada die teatro: attraverso un continuo gioco di rimandi precisi e calibrati tra racconto, rappresentazione e contrappunto musicale, lo spettacolo narra la storia del gessaio e del suo spelacchiato asino Focoso che, liberato da una malefica stregoneria, diventerà principe. Mauro Mou e Silvestro Ziccardi nello spettacolo liberamente ispirato a “L’asino del gessaio” di Luigi Capuana, utilizzando in modo originale tutte le forme che la narrazione possiede, rendono emozionante una storia che parla di redenzione, dove nulla è come appare, e dove, sono gli umili ad avere la loro giusta rivincita sulle ingiustizie operate dai nobili e dai prepotenti. (sabato 6 maggio ore 17.00; domenica 7 maggio ore 11.00 e 17.00)

Alle ore 15.30 di sabato è proposto un laboratorio di Contakids condotto da Anna Fascendini per genitori e bambine/i dai 2 ai 6 anni.

Alle ore 21.30 di sabato Tiziana Vaccaro è in scena con Terra di Rosa: l’attrice catanese racconta con grande intensità la storia della cantante siciliana Rosa Balistreri, tra i grandi protagonisti della canzone popolare negli anni ’70. Una donna forte e coraggiosa che con la sua voce ha denunciato e osannato, odiato e amato la sua terra. Rosa, una bambina che diventerà una donna forte e coraggiosa, che non si adeguerà mai al ruolo di figlia e moglie fissato per lei dalla famiglia e dalla società. Rosa che imparerà a leggere e scrivere a 22 anni per non essere più schiava. Rosa che canterà di liberazione e rivoluzione, facendo risuonare il suo canto per tutta la Sicilia, come un urlo. Rosa che con la sua voce girerà il mondo, tenendo i piedi sempre ben piantati nella sua terra d’origine, per non perdere mai il contatto con la vita, difficile, aspra, appassionata. Vita non come vermi sotto terra, ma alla luce del sole.

“Un testo poetico, che è riconoscimento, omaggio, identificazione. La sospensione e la commozione. La voce carnale e profonda. Voce strozzata e ribelle. Il canto libero e angosciato. Una vita fra dramma e romanzo, in cui Tiziana Vaccaro entra con rispetto. E con un misticismo terrigno che rimanda a una religiosità pagana. Mistica e sangue. La voce del popolo. Ma anche il riscatto di chi alle logiche del popolo – a volte malate – non si arrende. La fatica. Il fango. La famiglia. Il rapporto contraddittorio con la Sicilia. Terra bislacca. Terra madre da amare e maledire. Terra da cui staccarsi è impossibile anche per Tiziana Francesca Vaccaro, autrice e interprete di questo spettacolo bello e pluripremiato” Vincenzo Sardelli- KLP

Alle ore 20.00 alla trattoria Stala del Re (adiacente a Campsirago Residenza) il pubblico può cenare, socializzare e godere del bellissimo panorama su Montevecchia con menù siciliano ispirato al tema dello spettacolo.

Domenica 7 maggio alle ore 10.00 Campsirago Residenza proponela performance itinerante Alberi maestri lungo il sentiero dal borgo di Mondonico a quello di Campsirago: un’esperienza sonora, poetica e visiva alla scoperta del mondo degli alberi. Un viaggio, collettivo e individuale al tempo stesso, attraverso la soglia in cui si incontrano l’universo umano e quello arboreo. Alberi maestri è un cammino performativo d’incontro con il mondo vegetale, con la sua stupefacente esistenza, complessità, intelligenza e incredibile capacità di analizzare e risolvere situazioni complesse, di agire in rete, di affrontare traumi e aggressioni. Guidato da un performer, il pubblico vivrà un’intensa esperienza sonora, poetica e visiva che lo condurrà verso una consapevolezza empatica ed emozionale della straordinaria comunità delle piante e degli alberi, gli esseri viventi più antichi del pianeta che, come grandi giganti, assistono al passaggio delle generazioni, alla precessione degli equinozi, alle ere glaciali, così come al movimento di un piccolo insetto sulla loro corteccia.

Per i bambini e le bambine dai 7 ai 13 annidalle ore 10.00 alle ore 16.00 è invece proposta un’intera giornata di laboratorio teatrale nei boschi: un’esperienza coinvolgente per risvegliare la creatività attraverso il gioco del teatro immersi nella natura del Monte di Brianza. Attraverso il gioco fisico, il canto, il ballo e l’azione teatrale i bambini e le bambine si avvicinano a un nuovo linguaggio teatrale, strumento di condivisione, divertimento, bellezza e gioia. Il laboratorio è condotto da Anna Fascendini e Marialice Tagliavini.

Biglietti:

Spettacoli adulti: 12€ / 10€ ridotto under 25, over 65, residenti di Colle Brianza
Più veloce di un raglio: 8€ / 6€*

Contakids: 12€ / 9€*

Laboratorio teatrale Schola Teatro nel Bosco: 20€ / 18€*

Cena: 15€

*Biglietti ridotti per i residenti di Colle Brianza

Omaggi: bambini sotto 1 anno e accompagnatori persone con disabilità.

Per gli spettacoli è possibile l’acquisto dei biglietti in prevendita online o direttamente in cassa (fino a esaurimento posti). Per i laboratori e la cena è consigliata la prenotazione scrivendo a info@campsiragoresidenza.it.

Per informazioni: T. 039 9276070 | Cell. 375 67 00 532 | M. info@campsiragoresidenza.it

La rassegna Campsirago Luogo d’Arte è realizzata in Partenariato Speciale Pubblico Privato con il Comune di Colle Brianza. È finanziata dall’Unione europea – NextGenerationEU. Ha il patrocinio della Provincia di Lecco.

(Visited 82 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT