1. Home
  2. politica
  3. FRAGOMELI SULLA SICUREZZA: RESPONSABILITA’ DEL CENTRODESTRA
FRAGOMELI SULLA SICUREZZA: RESPONSABILITA’ DEL CENTRODESTRA

FRAGOMELI SULLA SICUREZZA: RESPONSABILITA’ DEL CENTRODESTRA

45
0

Lecco, 26 gennaio 2023 – «È sempre colpa di qualcun altro. Il centrodestra non cambia mai: la colpa è sempre dell’avversario politico. Qualsiasi episodio, seppur drammatico e, di conseguenza, meritevole di rispetto come quello avvenuto ai due studenti del Badoni, viene strumentalizzato e sfruttato a fini politici e propagandistici. Vorrei ricordare che siamo in Lombardia, regione che loro governano da 28 anni. Di più, governano anche la Provincia di Lecco e, udite udite, governano anche a livello nazionale, con un Ministro degli interni – dato in quota Lega-Salvini Premier – depositario delle politiche di sicurezza e di controllo sulle Forze dell’ordine».

Lo dichiara Gian Mario Fragomeli, ex deputato e attuale candidato consigliere per il Partito Democratico alle elezioni regionali del 12 e 13 febbraio prossimi.

«Pertanto – prosegue – la sicurezza è saldamente in mano al centrodestra. Ma questi signori, piuttosto che occuparsene concretamente – chiedendo magari un intervento del Viminale per potenziare le Forze dell’ordine a Lecco o, ancora, un comitato provinciale straordinario per la sicurezza in Prefettura – cosa fanno? Se la prendono con il sindaco Gattinoni e con l’operato dei Vigili urbani. Ai lecchesi lo diremo a gran voce in queste settimane: la Lombardia non merita di essere governata ancora da rappresentanti politici in versione “fuggi-fuggi” dalle loro responsabilità.

Sicuramente, a molti di essi manca una concreta esperienza politica da sindaco. Solo così potrebbero capire, senza abbandonarsi a strumentalizzazioni quotidiane, che non può essere lo stesso sindaco il responsabile di ciò che accade in ogni centimetro quadrato del territorio, ancor più quando la competenza è in carico ai livelli istituzionali superiori.

Noi del Partito Democratico – conclude Fragomeli – lavoreremo perché si torni finalmente ad avere quella serietà istituzionale che tutti i cittadini lombardi meritano e ad affrontare i problemi evitando derive propagandistiche che nulla aggiungono alla soluzione dei problemi sul territorio».

(Visited 45 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT